Alperia: grande affluenza alla giornata delle porte aperte alla centrale di teleriscaldamento di Bolzano.

Numerosi sono stati i visitatori che nella giornata di ieri, domenica 23 settembre, sono accorsi per visitare la centrale di teleriscaldamento di Bolzano. Alperia ha organizzato la giornata delle porte aperte all’insegna delle energie sostenibili nell’ambito di Bolzanoinbici 2018.

Le visite guidate nella centrale hanno permesso ai visitatori di capire il funzionamento del sistema di teleriscaldamento nel capoluogo e scoprire tutti i dettagli sull’ampliamento della rete di teleriscaldamento. 

La centrale a Bolzano Sud è in funzione da una trentina d’anni e per fornire calore alla città sfrutta principalmente il calore residuo del termovalorizzatore di Bolzano. 

Per portare i benefici del teleriscaldamento a molte altre famiglie, aziende e strutture pubbliche, tra cui anche l'ospedale di Bolzano, Alperia sta ampliando la rete di distribuzione del calore. Si tratta di un ampliamento consistente che permetterà di servire oltre diecimila famiglie e che garantisce un ottimale sfruttamento del calore di scarto del termovalorizzatore, abbattendo, come previsto dal Piano CO2 del Comune di Bolzano, il consumo di fonti fossili e le emissioni di CO2 nella città. 

Grazie al serbatoio, alto 40 metri, l’energia termica del termovalorizzatore di Bolzano viene impiegata in maniera più efficiente, consentendo di fronteggiare al meglio i picchi di domanda della rete o temporanei malfunzionamenti del termovalorizzatore immettendo l’energia accumulata nella rete del teleriscaldamento di Bolzano. Il rivestimento è dotato di fori di diverse dimensioni che simboleggiano le tipiche bolle d'acqua del "boiler" e vengono illuminate di notte, rendendo così esplicito il legame con il contenuto del serbatoio. 

Oltre alle visite nella centrale, durante la manifestazione sono stati proposti diversi giochi ed attività sportive per i bambini.